Venerdì 9 marzo un team di Corpo Links Cluster ha attraversato il bacino di Chambéry, dal Bourget du Lac al lago di La Thuile, alla scoperta dei palcoscenici naturali prescelti per ospitare il Festival La Belle Balade che si terrà nelle giornate dell’1, 2 e 3 di giugno 2018.

Prima tappa per il team francese di Corpo Links Cluster è stata il Castello di Tommaso II, dove la delegazione è stato accolto da Nadine Belly, responsabile del servizio culturale e del patrimonio del Bourget du Lac. Avanzando lungo il viale alberato, si ha l’impressione di lasciare l’urbano per il rurale in pochi secondi. In fondo al viale si erge un antico portale dietro al quale si scorgono le montagne circostanti, che costituiscono il legame tra terra e cielo. All’interno del muro di cinta di questo Castello in rovina, costruito tra il 1244 e il 1259 da Tommaso II di Savoia, conte di Fiandra, di Hainaut e del Piemonte, ritroviamo un ampio spazio a cielo aperto dove sarà presentato Floé della Compagnia Jean-Baptiste André. Questo spettacolo porterà un tocco di modernità e di performance che permetteranno di valorizzare il territorio e il patrimonio circostanti.

L’escursione è proseguita con la visita al Castello di Reinach, della fine del XVIII secolo, e al suo territorio, in cui oggi si trova l’Etablissement Public Local d’Enseignement et de Formation Professionnelle Agricoles (EPLEFPA, « istituto pubblico locale di insegnamento e formazione professionale agricoli »). Accolto e accompagnato dal direttore dello stabilimento e da Eve Poinsard, incaricata della programmazione culturale della Motte Servolex, il team di Corpo Links Cluster è partito alla scoperta di luoghi meravigliosi immersi nella natura. Spalle al Castello, un enorme parco in discesa libera la vista sulle montagne. Dietro al Castello, due grandi alberi si ergono sovrastando una piccola fontana solitaria. Continuando la passeggiata, si raggiunge un antico bacino circolare che accoglie una piccola cappella rialzata. All’epoca, la cappella era accessibile tramite un ponte che attraversava il bacino riempito d’acqua. In occasione della Belle Balade, la Compagnia Duô des branches farà riscoprire gli alberi al pubblico, il Circularium di Derrick Giscloux farà osservare il paesaggio attraverso l’immaginario collettivo, la Compagnia Turak trasporterà gli spettatori in un altro mondo, ma non così differente dal nostro, mentre con la Compagnia Les Tardigrades, il pubblico riscoprirà il mondo delle api.

A fine mattinata, il team di Corpo Links Cluster ha raggiunto la collina dell’Echaud. Dopo una breve camminata lungo un’affascinante sentierino in terra battuta, ecco un incantevole parco, proprio in cima ad una collina. Più simile ad un giardino di città che ad una foresta, lo spazio è circondato dalle montagne che creano un quadro naturale e gradevole. Facendo parte del comune di Laravoire, questo parco pubblico è stato accessibile a noi come lo è per tutti. La Compagnia Les Nouveaux Nez presenterà qui il suo spettacolo « Roue libre » (« Ruota libera »). Con 8 biciclette acrobatiche e 3 monocicli, la montagna circostante sarà quindi ben in movimento.

L’ultima tappa di questa immersione nel territorio riporta il team di Corpo Links Cluster a Chambéry, al Parc de Buisson Rond, un piccolo angolo di natura in città, sovrastato da un paesaggio di montagna. Questo magnifico paesaggio sarà valorizzato da La Spire di Chloé Moglia, una spirale gigante con delle acrobate in sospensione per una performance fisica e musicale che porta alla contemplazione del paesaggio. La Compagnia Lalala presenterà Oscar et Victor 3, con l’ambizione di inserirsi nel patrimonio mondiale della canzone francese.

Corpo Links Cluster supporta alcuni di questi spettacoli al fine di valorizzare il territorio sul quale opera. Grazie a queste proposte artistiche e alle caratteristiche patrimoniali e naturali dei luoghi scelti, un nuovo sguardo potrà essere portato su ciò che ci circonda.