Lunedì 19 novembre 2018, Actors of Economy – The Tribune ha organizzato la terza edizione di InnoWards presso l’Impérial Palace di Annecy, il prestigioso premio per individuare i progetti più innovativi nel territorio della Savoie Mont Blanc.

Tra i vincitori, quest’anno anche, il progetto Corpo Links Cluster, rappresentato da Marie-Pia Bureau, direttrice del Teatro Espace Malraux – Scène Nationale di Chambéry, che ha presenziato la cerimonia per ricevere il Premio nella categoria “Innovazione Culturale”, attribuito al Progetto europeo ALCOTRA Corpo Links Cluster.

Corpo Links Cluster riceve il premio “Innovazione Culturale” grazie alla suo impegno nella produzione di forme artistiche originali che valorizzano il territorio transfrontaliero, raggiungendo un pubblico più vasto rispetto a quello tradizionalmente coinvolto nelle produzioni artistiche tradizionali, con particolare attenzione ai giovani. Corpo Links Cluster inoltre contribuisce direttamente al contrasto dello spopolamento delle zone montane rurali proponendo agli abitanti del territorio un’offerta culturale di prossimità in contesti insoliti, rafforza l’attrattiva turistica delle località di montagna e, non ultimo, inventa nuovi modi di produzione degli spettacoli dal vivo che coinvolgono direttamente gli attori del territorio.

Corpo Links Cluster propone un nuovo e innovativo tipo di cooperazione transfrontaliera tra centri di produzione artistica, operatori turistici, partner economici e ricercatori universitari. L’approccio innovativo si basa sulla condivisione di know-how, esperienze e interessi incrociati. Due Teatri nazionali, l’ Espace Malraux di Chambéry e il Teatro Stabile di Torino, hanno formato un cluster federando l’Università Savoie Mont Blanc, per la sua competenza nella formazione e nella ricerca nei settori dello sport, del turismo e della gestione culturale, e l’associazione culturale italiana Dislivelli, specializzata in ricerca e comunicazione culturale nelle aree montane e rurali.

Una rete di piccole e medie imprese francesi e italiane completa il sistema organizzativo per garantire l’adeguatezza delle produzioni alla realtà economica e alle esigenze del territorio.

E ora avanti tutta con l’innovazione al servizio della cultura!