Martedì 6 marzo 2018  si è svolto il primo sopralluogo in Valle di Susa di Michele di Stefano, coreografo che prenderà parte al progetto Corpo Links Cluster nei prossimi mesi.

Il primo incontro sul territorio è avvenuto a Sauze di Cesena, dove Michele Di stefano ha incontrato il sindaco Maurizio Beria. L’artista vorrebbe realizzare una residenza sul territorio della Val di Susa al fine di dar vita ad un nuovo progetto artistico che avrà come tema focale l’ OROGRAFIA. L’idea è quella di articolare un percorso di osservazione dell’ambiente naturale in cui le persone presenti guardino il panorama montano attraverso una visione in cui le distanze aumentano e si riducono, in cui la profondità e la verticalità della montagna emerga con tutta la sua potenza. Il Sindaco Beria ha dimostrato piena disponibilità a coinvolgere la comunità territoriale di Sauze di Cesana e ha offerto degli spunti di riflessioni su possibili luoghi in cui sviluppare OROGRAFIA

Dopo le prime perlustrazioni nei luoghi suggeriti dal sindaco Beria, Michele Di Stefano, insieme a un team di Corpo Links Cluster,  si è recato ad Oulx per incontrare la storica Guida Alpina Alberto Re, che li ha accolti nella propria casa.
Dopo la presentazione del progetto Corpo Links Cluster e delle attività di residenza sul territorio che Michele Di Stefano svolgerà nell’estate 2018, Alberto Re ha raccontato la sua esperienza in qualità di guida alpina, sottolineando la fortissima relazione tra l’arrampicata, l’alpinismo e la danza. “Dagli anni ’80 l’arrampicata sportiva è diventata un ramo dell’alpinismo, allontanandosi dalla finalità di raggiungere a tutti i costi una vetta, ma concentrandosi sul percorso e sulla pratica fine a se stessa. Se prima l’arrampicata era una disciplina propedeutica all’alpinismo, oggi è una danza sulle falesie”, dice Albero Re.
La guida Alpina ha voluto inoltre sottolineare i problemi che il territorio montano vive in questo momento storico e la necessità di valorizzare l’escursionismo montano dolce e trovare nuove forme di attrattività turistica, anche passando attraverso un’offerta culturale come quella di Corpo Links Cluster. Quindi, anche Albero Re si è dimostrato entusiasta del progetto artistico dichiarando il suo interesse al coinvolgimento dei suoi gruppi di appassionati scopritori della montagna, attraverso una partecipazione personale al percorso di residenza e al processo creativo di PARETE NORD, spettacolo che sarà presentato all’interno di Torinodanza.
Il tour è poi proseguito a Bardonecchia, dove
Michele Di Stefano ha incontrato il Vicesindaco  Chiara Rossetti, nonché Assessore alla Cultura della Città, per un secondo incontro conoscitivo con l’artista. Dopo aver presentato il progetto OROGRAFIA e spiegato all’amministrazione in che modo si vorrebbe coinvolgere il territorio di Bardonecchia il Vicesindaco ha accompagnato la delegazione torinese a visitare il Palazzo delle feste, possibile sede per una residenza artistica.

Mercoledì 07 marzo 2018

Il giorno seguente, su indicazione del Vicesindaco di Bardonecchia, Michele Di Stefano insieme al team di Corpo Links Cluster si è recato allo storico Bar Ristorante CHESAL sulle piste di MELEZET, indicato dall’amministrazione come uno dei luoghi del territorio con la veduta più interessante dell’Alta Val di Susa, nonché ricettivo punto di ritrovo per la comunità territoriale, molto frequentato sia d’inverno sia d’estate. Accompagnati da Valentina Bonfanti, una rappresentante della società che gestisce gli impianti di risalita BARDONECCHI SKI, il Team di Corpo Links Cluster e il coreografo hanno avuto la possibilità di scoprire la location e valutare un diretto coinvolgimento di Bardonecchia SKI nel progetto OROGRAFIA.

A conclusione della due giorni sul territorio, Michele Di Stefano con la sua Compagnia mk ha riconosciuto Bardonecchia come luogo ideale per la realizzazione suo progetto artistico. Di Stefano con il musicista Lorenzo Bianchi Hoesch e un gruppo di danzatori si installerà nel Palazzo delle Feste per iniziare un percorso di scoperta di luoghi e persone.
La residenza sarà volta a realizzare un’installazione site specific nella baita Chesal nel cuore del comprensorio Melezet. Di Stefano coinvolgerà nel corso di questa residenza gruppi organizzati di giovani presenti sul territorio, le società delle guide alpine e soprattutto si avvarrà della collaborazione di Bardonecchia Ski.
Collaborerà inoltre per la scoperta dei luoghi con Alberto Re, guida storica della Val di Susa, da sempre attento promotore delle bellezze naturali della vallata piemontese, instancabile organizzatore di gruppi giovanili alla scoperta della montagna e delle sue magie.
L’esperienza svolta nella residenza a Bardonecchia sarà raccolta da Michele di Stefano che la porterà all’interno della nuova produzione che presenterà a Torinodanza Festival nel mese di ottobre 2018, con il titolo PARETE NORD.