fbpx

Cognome, nome: Torretta, Anna
Paese: Italia
Disciplina principale: Alpinismo

BIOGRAFIA
Nata a Torino nel ‘71, con la passione per le montagne, si laurea nel ’98 in architettura al Politecnico di Torino con una tesi in Industrial Design, dal titolo “Bivacco fisso a quota 3500m”. Vive in Austria dal ’98 al 2003 a Innsbruck, dal 2004 risiede a Courmayeur.
Pluri-campionessa italiana di “Arrampicata su Ghiaccio”, Vice Campionessa del Mondo 2006 di questa specialità, vincitrice a Cogne 2007, finale di Coppa Italia. Gareggia in gare di “Coppa del Mondo di Arrampicata su ghiaccio” dal 2001 al 2008, dove si è sempre classificata tra i primi 5 atleti. Per molti anni la migliore atleta italiana a livello assoluto.

 Alpinista con salite estreme su ghiaccio, misto, artificiale, spedizioni e solitarie… dalla Nord delle Gr. Jorasses per la Mc Intyre-Colton, 1200 metri di ghiaccio, al Capitan in Yosemite, California, in solitaria su Zodiac per 6 giorni. La vetta dell’Ama Dablam 6852m, raggiunta senza supporto di sherpa e compagni, da sola.
Ha salito le vie di misto moderno più difficili al mondo, con primati femminili e assoluti, Vertical Limits in Svizzera, e Musaschi in Canada, valutate M12, e l’Empire Strike Back, M11 a Cogne.

Si dedica dal 2008 a oggi a viaggi di esplorazioni sulle montagne del mondo, alla ricerca delle cascate di ghiaccio nei luoghi più remoti della terra, alla ricerca delle regioni più isolate dai mezzi di comunicazione, e alla ricerca della “montagna che non c’è”. E’ stata a scalare con le piccozze in Norvegia, Islanda, Slovenia, Romania, Tibet, Nepal, Afghanistan, Cile, Patagonia Argentina, Canada, USA, Russia, Corea del Sud, Turchia e ovviamente Francia, Svizzera e Austria.
Esercita la professione di Guida Alpina dal 2000, ha fondato “Avventura Donna”, la prima scuola di alpinismo femminile a Innsbruck nel 2001, ha co-fondato La Traccia”, primo centro di formazione per l’alpinismo a Torino nel 2003. 

Dal 2005 risiede a Courmayeur dove è iscritta e lavora per la “Società Guide di Courmayeur”, prima e unica donna.
Come architetto e designer, collabora nella fase di progetto con ditte che producono materiale alpinistico.
Ha progettato numerosissimi e famosi muri di arrampicata e parchi gioco in Germania, Austria, Inghilterra e Scozia.
Ha pubblicato nel 2017 “La montagna che non c’è” edito da Piemme.

PROGETTI PROPOSTI
Partecipazione a due incontri pubblici artista-sportivo con il coreografo Piergiorgio Milano all’interno di VERTIGINE/Torinodanza festival a luglio e ottobre 2019.