fbpx

Cognome, nome: Gros, Piero
Paese: Italia
Disciplina principale: Sci alpino

BIOGRAFIA
Piero Gros detto Pierino, classe 1954, è un ex sciatore alpino, dirigente sportivo e commentatore sportivo italiano.
È stato uno dei protagonisti della Valanga azzurra, vincitore della Coppa del Mondo generale e della Coppa del Mondo di slalom gigante nel 1974, della medaglia d’oro di Sci alpino ai XII Giochi olimpici invernali Innsbruck 1976 (slalom speciale maschile) e di un argento e un bronzo iridati.
Esordì in Coppa del Mondo nel 1972, vincendo le prime due gare alle quali partecipò e diventando il più giovane vincitore di una gara di Coppa del Mondo di sci alpino maschile, a soli diciotto anni. Nel 1973-1974 vinse la Coppa del Mondo assoluta e la Coppa del Mondo di slalom gigante. In quella irripetibile annata fu protagonista, il 7 gennaio a Berchtesgaden, di un risultato storico per la nazionale italiana: quel giorno ai primi cinque posti dello slalom gigante si piazzarono cinque sciatori azzurri e a salire sul gradino più alto del podio fu proprio Gros; fu in quell’occasione che fu coniata l’espressione “Valanga azzurra”.

Ai XII Giochi olimpici invernali di Innsbruck 1976 vinse la medaglia d’oro nello slalom speciale.
Salì per l’ultima volta sul podio in Coppa, in combinata, il 15 gennaio 1979 a Crans-Montana; partecipò ancora ai XIII Giochi olimpici invernali di Lake Placid 1980 (un infortunio riportato in gigante non gli consentì di prendere parte allo slalom speciale) e ai Mondiali di Schladming 1982 e si ritirò nello stesso anno.
Successivamente ha seguito lo sci come telecronista sportivo per la Rai, dal 1990 al 1993, e dal 1994 ad oggi per la Televisione della Svizzera Italiana.
Piero Gros è stato Sindaco del Comune di Sauze d’Oulx dal 1985 al 1990. È stato inoltre Vice Commissario di Governo per l’organizzazione dei Campionati del Mondo di sci Alpino nel 1997 al Sestriere.
Il 10 febbraio 2006, nella cerimonia di apertura dei Giochi olimpici invernali di Torino, è stato protagonista della parte finale della staffetta della fiamma olimpica: ha ricevuto la torcia dai componenti la staffetta italiana maschile di sci di fondo che vinse la medaglia d’oro ai XVII Giochi olimpici invernali, e dopo un tratto di corsa l’ha consegnata nelle mani di Deborah Compagnoni.


PROGETTI PROPOSTI
Partecipazione ad un incontro pubblico artista-sportivo con il coreografo Marco Chenevier all’interno di VERTIGINE/Torinodanza festival a luglio 2019.